Pagine

mercoledì 18 aprile 2012

Come lavare i pennelli

Come forse già saprete, i pennelli da trucco vanno lavati. Ebbene si, una corretta pulizia ne garantirà igiene ed una vita più lunga e felice :) !
Andrebbero lavati una volta a settimana per chi li usa tutti i giorni (soprattutto se si utilizzano prodotti in crema) e ogni due settimane se si usano più sporadicamente (o con trucchi minerali).
Lavare i pennelli non è affatto difficile ma è opportuno seguire una precisa routine in modo da non rovinarli.

Cosa serve:
  • un sapone neutro (tipo quello di aleppo o di marsiglia) o uno shampoo delicato (tipo quelli per i bimbi)
  • acqua corrente tiepida (semi fresca)
  • un asciugamano pulito
  • un elastico o un luogo in cui lasciare asciugare i pennelli


Come procedere:
Prendete tutti i vostri bellissimi pennelli e portateli nella stanza in cui volete lavarli (bagno o cucina è indifferente). Uno per volta poneteli a testa in giù (con le setole rivolte verso il basso e MAI il contrario) sotto il getto dell'acqua del rubinetto (acqua tiepida e non troppo forte). Bagnate le setole delicatamente, facendo attenzione a non far andare l'acqua all'attaccatura del manico (sennò si scolla). Quando le setole sono bagnate per bene, prendete il vostro sapone e mettetene un po' nel palmo della mano (ne basta davvero pochissimo). A questo punto ruotate delicatamente il pennello nella vostra mano in modo da farlo impregnare di sapone. Per i pennelli in setole naturali è consigliabile usare una punta di balsamo a fine lavaggio per mantenere soffici le setole. Poi risciacquate accuratamente ma delicatamente. Non aprite troppo le setole (soprattutto con i kabuki) e procedete sempre con movimenti dall'alto verso il basso. Quando il vostro pennello risulterà pulito (strizzandolo delicatamente noterete che l'acqua che fuoriesce è limpida), tenendolo sempre a testa in giù, stringetelo delicatamente in un asciugamano. Dovete solo tamponare!
Dopodichè potete procedere in due modi: o ponete il vostro pennello pulito su un piano orizzontale ma con le setole che fuoriescono in modo da non deformarsi al contatto prolungato con la superficie, oppure dovete appenderli a testa in giù. Io li appendo tramite un elastico avvolto attorno al manico del pennello e lo lascio appeso in un luogo ben arieggiato o nei pressi di una fonte di calore. Nel giro di circa 24 ore saranno asciutti.
Ricordate che non vanno MAI asciugati con il phon nè tenuti direttamente sul termoifone!

Vi posto un video della dolcissima Giorgiapril che spiega due metodi differenti, di cui il secondo è quello che uso io. Spero vi possa essere più chiaro così :)



Baci
Miss Nina


Nessun commento:

Posta un commento